logo comune concordia sagittaria home page del portale iuliaconcordia immagini da concordia sagittaria
news

DRIO EL CANAL, INSEGUENDO STORIE, LEGGENDE E MISTERI
DRIO EL CANAL, INSEGUENDO STORIE, LEGGENDE E MISTERI
[ leggi la news ]

Festa d'autunno
Festa d'autunno
[ leggi la news ]

Festival del disegno dal 16 settembre al 15 ottobre
Festival del disegno dal 16 settembre al 15 ottobre
[ leggi la news ]
sponsor
Lavoratore delle Paludi
Vendita di prodotti per l'arredo su misura
Linea apicosmetica realizzata utilizzando i preziosi prodotti dell'alveare (miele, pappa reale, propoli, cera d'api, polline) unitamente ad estratti di piante e fiori, rigorosamente da coltivazione biologica.
Impresa di movimenti terra
Casa del Caminetto
Urbanizzazioni - trasporti e forniture inerti, trasporto calcestruzzo
Il progetto del marchio nasce dalla possibilità di offrire una collezione di camini a gas “senza canna fumaria” creati appositamente per chi abita spazi contemporanei anche di piccole dimensioni o dove risulterebbe complicato o estremamente costoso realizzare opere in muratura. Questi camini sono veri e propri complementi di arredo moderni, essenziali e versatili, adatti ad ogni tipo di architettura cittadina.
<br />Il Bistrot Altamarea si trova in pieno centro storico a Concordia Sagittaria (VE), a pochi passi dalla Cattedrale, dal Battistero e dagli scavi archeologici. Siamo immersi nella storia, alla congiunzione tra le antiche Vie Annia e Postumia, in quello che fu un capoluogo della romanità nella regione veneta e che conserva resti paleocristiani tra i più importanti d’Italia. <br/>
I presupposti per ricreare qui un cenacolo nel XXI secolo ci sono: promesse di calda convivialità, certezza di un’ottima cucina incentrata prevalentemente sull’utilizzo di prodotti locali destinati al culto della tradizione gastronomica ittica veneta, abbinamenti enologici sapienti e oculati. Il tutto all’insegna del miglior rapporto tra prezzo e qualità, senza scendere a compromesso alcuno su quest’ultima.<br />

<br />
Altamarea - Enoteca Bistrot <br />

Via Roma, 41,43 – 30023 Concordia Sagittaria (VE) <br />

http://www.bistrotaltamarea.it<br />

https://www.facebook.com/bistrotaltamarea<br />

Orari 09.30-15.00 e 16.30-22.30 <br />
Chiusura Lunedì pomeriggio, Martedì mattina
Il Consorzio Gestione Servizi Autoparco Veneto Orientale promuove acquisti collettivi e fornisce ai propri consorziati servizi a prezzi molto competitivi.
Servizi tecnici e motoristici per ogni tipo di riparazione, manutenzione, preparazione e messa a punto di auto e moto
Da oltre 20 anni, i nostri segnatempo sono il risultato della passione, della nostra creatività, della nostra abilità nel disegnare e progettare.<br/>
La nostra forza, oltre ai prezzi di fabbrica, è la personalizzazione anche di un solo orologio.
Concessionaria Peugeot Autolemene: Autosalone, officina e ricambi, carrozzeria.
La nostra passione, la tua auto.
Analisi e sviluppo Software Personalizzati, Web Design e Applicazioni Internet, CD Multimediali, Grafica e Design
Blue Box - Sport & Freetime<br/>Specialista in Calcio, Basket, Volley, Running
Vendita e Posa, Pavimenti, Rivestimenti, Arredo Bagno, Piscine
Il Centro Nanda Devi nasce nel 2001 a Portogruaro, con l’idea di diventare un luogo dove poter praticare lo studio delle discipline evolutive su un piano sia fisico, mentale che spirituale
storia

La Storia di Concordia Sagittaria

Lavoratore delle Paludi L'insediamento sviluppatosi soprattutto tra il IX° e VIII° secolo a.C., vide tra il 40 ed il 42 a.C. l'occupazione dei Romani.
Ad opera di Ottaviano, venne qui fondata la colonia di Iulia Concordia, con lo scopo di sistemare i veterani dell'esercito e creare un avamposto difensivo nord orientale.
Furono create infrastrutture quali fortificazioni, strade ed attivati i percorsi fluviali e lagunari.

Concordia divenne quindi una realtà importante, con un proprio teatro, templi, sepolcreti abitazioni ed altro. L'amministrazione della colonia fu affidata ai duoviri iure dicundo e agli aediles.
I primi come i consoli di Roma ebbero il compito di amministrare la giustizia, i secondi si occuparono dell'annona, cioè della gestione della cosa pubblica (strade, edifici, ecc.).
La città, coinvolta nelle guerre che contrastarono le invasioni barbariche a partire dal III secolo d.C., ebbe un ruolo attivo nell'ambito dell'impero.
A questo periodo risale la fabbrica d'armi, di sagittae dalla quale deriva il recente appellativo di Sagittaria.

Le invasioni e la disastrosa alluvione dell'anno 589, contribuirono a piegare Concordia così come tutto l'Impero.
Nel 452 Attila e gli Unni invasero tutti i centri del Friuli (Aquileia, Altino, Padova e Verona). Nel 568 giunsero i Longobardi, ai quali, nella seconda metà dell'VIII secolo, subentrarono i Franchi.
La chiesa rimase l'unico punto di riferimento sociale, civile e culturale.
Da un discorso del Vescovo di Aquileia Cromazio (pronunciato nel 389 circa), si apprende che Concordia ricevette dall'oriente le reliquie di alcuni Apostoli, dotata di una Basilica e del suo primo Vescovo.
Una seconda Basilica fu costruita tra la fine del VIII e gli inizi del IX dopo il crollo di quella paleocristiana, mentre la realizzazione della terza cattedrale, dalla quale deriverebbe l'edificio attuale risale al XI secolo.

In epoca rinascimentale la città visse un nuovo momento di splendore economico al quale seguirono, a partire da XVII secolo uno spopolamento e depauperazione dei luoghi dovuti all'insalubrità della zona per la presenza di paludi ed acquitrini.
Solo gli interventi di bonifica iniziati verso la metà del secolo scorso determinarono una generale ripresa per la vita della città.

galleria immagini

clicca sulle miniature per ingrandirle Veduta aerea del Centro Città Tabula peutingeriana